LEGENDA

Indietro

Resto secco indifferenziato

Resto secco indifferenziato

Il resto secco indifferenziato è la parte dei rifiuti che non può essere riciclata, ossia la parte che resta dopo la differenziazione.


Cosa si può conferire:
penne, pennarelli, evidenziatori, gomme, matite, nastri, righelli, astucci, elastici, oggetti in gomma, carta carbone, carta cerata, carta vetrata, cosmetici, cerotti, cotone idrofilo, tubetti dentifricio e spazzolini da denti, assorbenti igienici, palloni, peluche, giocattoli, occhiali e lenti, cartelline di plastica, bigiotteria, accendini, mozziconi di sigaretta spenti, candele, video/audio cassette, floppy disc, rullini e negativi, cd e dvd e relative custodie, cotton fioc, pettini, rasoi usa e getta, sacchetti dell'aspirapolvere, ombrelli, stracci sporchi, etichette e nastro adesivo, spugne, sapone, trucchi, feltrini, gommapiuma, fiori finti, posate in plastica usa e getta, materiali poliaccoppiati (no tetrapak), lettiere per cani e gatti, collant, gomme da masticare, bottoni, fotografie, lastre mediche, sottovasi, lampadine a incandescenza.